Prezzi dell’energia alle stelle, reagiscono le associazioni di consumatori

A partire dal prossimo anno salvo interventi del governo le bollette per gas e luce registreranno una spesa annua aggiuntiva di 1.200 euro per una famiglia.

In particolare, stando alle stime provvisorie di Nomisma Energia la bolletta del gas avrà un aumento del 50%, la luce invece del 17% o 25%.

Le 20 associazioni di consumatori che fanno parte del CNCU, hanno presentato a riguardo al Governo, al Mite, al Mise e ad ARERA un documento per affrontare la gravissima situazione energetica.

Il documento delinea lo scenario energetico nazionale e internazionale e si concentra sulla crisi dei prezzi energetici, che “reca con sé i segni di una strategia che persevera nell’errore di attardarsi, se non continuare, secondo un modello di sviluppo energivoro, lontano dagli obiettivi dell’agenda 2030 di una crescita economica e consumi sostenibili”.

Per il caro bollette la proposta è lo spostamento delle accise, delle addizionali regionali e degli oneri di sistema alla fiscalità generale. Per l’Iva del gas invece si chiede l’applicazione dell’aliquota al 10% sull’intero consumo e non solo sui primi 480 Smc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...