Green pass e truffatori in azione.

Le truffe online non si fermano e coinvolgono anche la certificazione Green Pass che sarà obbligatoria dal 6 agosto.
Lo scopo è sempre quello di acquisire i dati personali e/o bancari da utilizzare In maniera fraudolenta.
Il metodo è sempre quello di invitare gli utenti a cliccare su un link che indirizza ad una pagina web simile a quella istituzionale, facendo credere che sia  il percorso giusto per scaricare il Green pass Covid-19, che permette di viaggiare liberamente tra i paesi dell’area Schengen, di partecipare ad eventi in luoghi pubblici e/o di consumare pasti al chiuso nei ristoranti .

Cosa c’è da sapere?

La Polizia postale raccomanda di non fidarsi mai dei messaggi che arrivano da mittenti non verificati e quindi, prima di aprire il link, occorre verificare la fonte di provenienza.
La truffa è ben organizzata e i  falsari possono chiedere da 100 ai 450 € per le certificazioni individuali o per gruppi familiari in formato digitale o cartaceo.
Per verificare se  una certificazione verde è autentica, bisogna utilizzare l’app gratuita “verifica C19” messa a disposizione da Palazzo Chigi, attraverso la scansione del Codice QR presente sul Green pass: se tutto è ok apparirà la scritta Certificato valido e nome, cognome e data di nascita dell’ intestatario.
È stata peraltro annunciata la possibilità di scaricare il Green pass direttamente dal portale del Ministero della Salute (il Sole 24 ore – 23/07/2021 Articolo di Andrea Carli).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...